Gange-Montrone

 

Sono stato dove nasce il Gange. E già oltre venti anni fa mi sembrava un luogo pieno di turisti. Da Rishikesh, ho girato per l’India per alcuni mesi, approfondendo la disciplina yogica che fin da giovanissimo mi aveva affascinato incontrando negli Ashram molti Swami e svariati studiosi. Lo yoga mi ha accompagnato da quando avevo 17 anni a ancora oggi, nel poco tempo che mi rimane, mi ci dedico.

 

Per il PIME, da giovane ho aiutato a costruire un ospedale in Zambia. Lì il padre somasco responsabile della missione mi aveva affidato la guida del camion per il trasporto dei mattoni e per recuperare la sabbia al fiume. Ricordo un episodio particolare: l’uccisione di un grosso serpente mortale, il mambo. Un serpente brutto, con il corpo grosso. Per fortuna molto lento nei movimenti. Secondo il “bambo” (“padre” in chicewa) era da eliminare… Ha affidato a me il compito…

Ho conosciuto la vera Africa: leoni, elefanti e le zone della foresta e della savana dove, in villaggio, risiedevo con gli abitanti di Kalicero.

 

Circa 10 gli anni passati come volontario presso la Croce D’Oro di Milano. Turno del Sabato notte… Prima milite, poi Capo Servizio, infine Autista. Tante le cose belle e troppi i drammi incontrati e sui quali siamo intervenuti. Tra tutti i bei ricordi e le belle amicizie (alcune ancora vive tutt’ora) non mi sono mai dimenticato di quella volta che abbiamo fatto nascere un bimbo. La famiglia – anche per motivi di religione – non aveva lasciato la giovane ragazza in ospedale… Il medico era un uomo! Pensate quando ad entrare in casa si sono trovati ben due uomini (e una ragazza).

Il bimbo, è nato in salotto, a tagliare il cordone il sottoscritto (attività che ho poi ripetuto per quattro volte… ma questa volta i figli erano i miei).

 

28 mesi di servizio civile… Dovevano durare 20 mesi ma… Qualche “inghippo” burocratico ci ha messo lo “zampino”. Inizio volontaristicamente alla fine del mese di marzo del 1987 (avevo quasi 20 anni!!!), si diceva che i mesi volontari sarebbero stati “scalati”… E invece, la chiamata arriva il 22 ottobre del 1987 senza alcuna possibilità di ridurre i 20 mesi previsti per il servizio civile. Grazie alla sentenza della Corte Costituzionale del 1989, vengo posto in congedo anticipato… 28 mesi dopo aver iniziato! Un lungo periodo di grande intensità (negli ultimi mesi del servizio civile “nasce” la Galdus).